Notizie

Curry, un aiuto per la prevenzione del diabete

"Un estratto di curcuma potrebbe essere usato come terapia nella popolazione prediabetica"

Pubblicato il 31/07/2012 alle 16:46



Il curry, grazie alla sua curcuma, aiuta a prevenire il diabete nei soggetti più a rischio.

E' il messaggio presente in una ricerca dell'Università di Srinakharinwirot (Thailandia), diretta dal dottor Somlak Chuengsamarn e pubblicata su "Diabetes Care".

Gli scienziati si sono concentrati sui soggetti prediabetici, quegli individui che mostrano alti livelli di zucchero nel sangue e che potrebbero a breve manifestare diabete di tipo 2.

Così, il gruppo di Srinakharinwirot ha lavorato con 240 adulti prediabetici, dividendoli in due gruppi. Il primo ha consumato un placebo, il secondo 250 ml di curcuminoidi al giorno.

Le analisi, condotte dopo 9 mesi, hanno mostrato come 19 dei 116 volontari che avevano assunto placebo avevano sviluppato diabete, cosa non verificata in nessuno dei volontari del secondo gruppo.

Secondo Chuengsamarn, i curcuminoidi difendono dall'infiammazione le beta-cellule del pancreas, responsabili del rilascio dell'insulina. Così, le beta-cellule funzionano meglio, la gestione degli zuccheri è più valida ed il soggetto non è vittima del diabete. Allora, conclude il capo-ricercatore, "Un estratto di curcuma potrebbe essere usato come terapia nella popolazione prediabetica".


Matteo Clerici

ATTENZIONE: l'articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L'autore, la redazione e la proprietà, non necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Fonti: http://www.newsfood.com

ALTRE NOTIZIE