Teatro Inka Sistemazione

Prenotazioni Teatro Inka Sistemazione  
 
VIAGGIAMO A CUSCO (CUZCO) Mas informacion Reservar

MACHUPICCHU

Quando gli spagnoli si diedero conto della situazione incolparono ad Atawallpa e gli diedero la pena capitale.Dopo la sua morte, gli spagnoli ritornarono a Cusco dove credevano che gli abitanti locali gli dessero il benvenuto perche’ loro si credevono giustizieri della capitale Inca e per di piu’ credevano di aver assasinato un loro nemico. Furono considerati come divinita’ perche’ erano differenti, avevano la pelle bianca, portavano armi di fuoco, cavalli e incluso i quechuas pensavano che il cavallo  e lo spagnolo erano degli esseri capaci di dividersi in due.Creddero anche che erano divinita’ perche’ esisteva un mito antico che si pensava che gli dei  Incas dovevano arrivare per nave, esattamente come gli spagnoli. Dovuta a tutte queste  ragioni gli accettarono e gli diedero la benvenuta nella capitale. I suoi abitanti gli fecero conocere tutto quello che avevano, i suoi palazzi,paesi, e citta’ pero’ non si disse nulla su  Machupicchu perche’ al parere era una citta’ molto speciale e per di piu’ era persa  e dimenticata. E’ cosi’ che gli spagnoli non pottero arrivare e non seppero niente su Machupicchu.

Dovuta alla su posizione strategica, il numero dei suoi templi e della qualita’ architettonica  e la piccola quantita’ di "kanchas" (appartamenti per le famiglie),e molte altre caratteristiche, Machupicchu originalmente fu un centro di potere regionale che dipendeva da Cusco. E a dire era una capitale politica e religiosa. Certamente servi’ come casa per il Inca o della nobilta’ selezionata o quelli che avevano il privilegio  "Aqllawasi" qualcosa come un monastero per le “Donne prescelte” o le “ Vergini del sole” consacrate al culto e la religione della alta nobilta’ inca. La maggioranza degli archeologi moderni e storici dichiarano che Machupicchu fu costruito da parte del Inca Pachakuteq il quale fu il piu’ grande statista del Tawantinsuyo e governo’ dal 1438 a 1471. Gli studiosi risalgono a questa data attraverso i dati estratti dall’esame del carbone 14 o radiocarbone.Secondo gli edifici che si trovano nella citta’ inca , la popolazione durante il suo periodo di massimo spledore aveva pprossimatamente 1000 persone e le mummie trovate  dalla espedizione di Bingham furono quasi 80% donne; questo e’ un dato che afferma l’esistenza del"Aqllawasi" (Casa delle donne prescelte) che furono considerate come le spose del Sole.Molti studiosi moderni suggeriscono che una gran parte di loro erano anche  spose dell’inca, e lui veniva considerato come il figlio del Sole e di consequenza era un dio vivente.Cosi’l’ Inca visse nella sua propieta’, assieme alle sue spose. Era normale per l’Inca aver centinaia di comcubine  per esempio , la nostra storia dichiara cheWayna Qhapaq che era il padre di Waskar e Atawallpa aveva piu’ di  400 bambini.Nonostante la sua sposa principale era la sua sorella , solo in questa maniera loro potevano conservare il sangue solare. L’ereditario del trono doveva essere il suo figlio e la sua sorella. Oggi le ragioni che portano alla scomparsa della popolazione nella citta’ inca sono sconosciute anche se ci sono alcune ipotesi  che creano un maro logico.Un’ipotesi potrebbe essere che nella citta’ ci fu una epidemia che porto’ all’abbandono, la citta’ venne  costruita in una zona umida dove  ci sono differenti insetti.Fino alla prima decade di questo secolo si informo’ con frequenza le differenti epidemie in quest’area, soprattutto malaria, oggi si stanno utilizzando differenti  prodotti chimici per eliminare le possibili epidemie. Un altra possibilita’ del suo abbandono e chiusura dopo la morte del re  che costui’ e visse nella citta’ puo’ essere l’ipotesi degli Antis (tribu’ selvagggia che viveva nei boschi amazonici), i peggior nemici degli incas ,  i quali arrivarono in questo luogo dove fecero un massivo genoicido. La citta’ doveva essere abbandonata. La cosa che era evidente era che la citta’ Inca  era chiusa, abbandonata e incluso dimenticata fino ai primi anni del XX secolo. Machupicchu e’ diviso in due settori principali: quello agricolo e l’urbano.

Il settore agricolo si trova semplicemente dopo l’entrata dell’hotel turistico qui esistono terrazze di coltivazioni artificiali molto larghe questo sono solo alcuni  di quelli esistenti nella regione, nella maggior parte dei casi sono coperti da vegetazione spessa. Nella parte estrema orientale  ci sono cinque  edifici che chissa’  servivano per alloggiare i granai di questo settore agricolo;  questi edifici sono conosciuti come il “Gruppo dei Granai” anche se  Bingham gli chiamo’i"Quartieri esteriori". Nel lato estremo superiore a questa terrazza c’e’ una piccola stanza che ha tre pareti ed e’ anche conosciuto come il posto di vigilanza costruito in un luogo strategico e qui c’e’ una chiara visione del caynon di Urubambache e’ possibile vederlo  in due direzioni differenti.

In  Machupicchu si possono trovare i quadri classici conosciuti anche con il nome di “Funerali "; sono delle pietre intagliati come un altare.Si supone che serviva per portare a fine tutto il processo di imbalsamento cosi’ come per seccare le mummie, questa pietra  aveva una certa relazione con  l’osservazione solare.Durante il solsticio invernale, la luce cel sole si proietta fino al "Intipunku" (Porta del Sole) che compone gli edifici all’est che circondano la montagna di Machupicchu. Nella parte sud dei funerali possiamo trovare  l’edificio piu’ grande di Machupicchu  che si chaiama "Kallanka", ha 8 aperture d’accesso, nella parete frontale e 2 nella laterale. Dovuta alla sua posizione vicino alle strade, le sue dimensioni e morfologia  suggeriscono che questa struttura doveva essere un  "Tambo" il quale doveva ospitare un grand numero di persone.Alcuni autori lo chiamano come il “Centro principale” e altri come “Taglieri”.

Più Info >>